Monthly Archive for Agosto 2005

Anatomia e fisiologia dell’uomo:


L?anatomiaè lo studio della struttura e della morfologia del corpo e della sue parti. La parola anatomia deriva dal greco dove ANA significa:in pezzi e TOMIA: tagliare; quindi tagliare in pezzi.

La fisiologia invece è lo studio di come lavorano o funzionano il corpo e le sue parti. Anche fisiologia deriva dal greco, dove FISIO: vuol dire natura, LOGIA: studio di; quindi lo studio della natura.

Posizione anatomica di riferimento:
Per descrivere le parti del corpo e la loro posizione bisogna avere un punto di partenza da cui far riferimento, e quindi si è adottato una posizione standard, chiamata posizione anatomica: dove il corpo e il capo sono eretti, i pieni uniti, le braccia lungo i fianchi e il palmo delle mani rivolte in avanti (in supinazione).

Piani del corpo e sezioni:
Una sezione saggittale: è un taglio condotto secondo un piano longitudinale che divide il corpo (o un organo) in due parti: destra e sinistra
Una sezione frontale o sezione coronale: È un taglio condotto secondo un piano longitudinale che divide il corpo (o un organo) in una parte anteriore e una posteriore
Una sezione trasversale: è un taglio condotto secondo un piano orizzontale o perpendicolare all?asse del corpo, che divide il corpo (o un organo) in una parte superiore e una inferiore.

Cavità del corpo:
Nel corpo umano ci sono due diverse cavità:
Una è la cavità ventrale o anteriore e l?altra è la cavità dorsale o posteriore.

Cavità dorsale: è divisa in due parti tra loro comunicanti, ovvero la cavità cranica, che è lo spazio racchiuso dalle ossa del cranio; e il canale o speco vertebrale, che si estende dalla cavità cranica fin quasi alla fine della colonna vertebrale.
La cavità ventrale: è molto più ampia di quella dorsale e contiene tutti gli organi toracici e addominali. La cavità toracica, posta superiormente, è separata dal resto della cavità ventrale da un muscolo a forma di cupola che prende il nome di diaframma.
La cavità toracica si divide in tre parti: in 2 cavità pleuriche (che raccolgono i polmoni) e il mediastino (che accoglie il cuore, i grossi vasi, l?esofago e la trachea) sotto di diaframma si trova la cavità addominale che contiene il fegato, lo stomaco, il punkreas e l?intestino; infine troviamo la cavità pelvica, che comprende gli organi genitali interni, la vescica e il retto. La cavità ad dominopelvica essendo molto ampia è stata suddivisa in 4 quadranti: quadrante superiore destro e sinistro, e quadrante inferiore destro e sinistro.
Può essere suddivisa anche in 9 regioni, quali:
Regione ombelicale: che è quella più centrale, localizzata attorno all?ombelico.
Regione ipogastrica: situata inferiormente alla regione ombelicale
Regione epigastrica: Situate superiormente alla regione ombelicale.
Regioni iliache destra e sinistra: situate lateralmente alla regione ipogastrica.
Regioni lombali destra e sinistra: situate lateralmente alla regine ombelicale
Regioni ipocondriache di destra e di sinistra: situate lateralmente alla regione epigastrica.

Che buon giorno


Che bello questa mattina mi sono svegliata ed ero allegra… non so perchè mi senta così Diana Diana Diana Diana non ho voglia di fare niente oggi!!!! Si si penso che rimarrò a rincoglionirmi a casa
DOLCE FAR NULLA!!!!!!

Disordini immunitari


Mi sono accorta che parlando col boss e mia sorella esiste ancora una ignoranza su determinati argomenti che riguardano i disordini immunitari.
Ok va bene se non lo sai non c?è nulla da vergognarsi ma proprio perché non lo sai stai zitto e non pretendere di avere per forza la ragione,c?eravamo un?ora e quarantacinque minuti parlando di questo e alla fine ho vinto io(certo l?ho studiato quest?anno l?apparato linfatico e il sistema immunitario). Dicendo:

Disordini immunitari:

Il sistema immunitario dell?uomo costituisce una rete di meccanismi difensivi in grado di riconoscere, neutralizzare e distruggere molecole estranee ( chiamate non self) e di controllare i componenti umorali e cellulari dell?organismo. La mancanza di una adeguata risposta immune o la presenza di una eccessiva risposta immune costituisce una disfunzione immunitaria, ovvero un funzionamento improprio del sistema immunitario, questi eventi anormali, anche patologici, sono il rigetto del trapianto, le patologie da immunodeficienza e quella alterata immunoregolazione come le ipersensibilità e infine le malattie autoimmuni.

Reazioni da ipersensibilità:
Inanzittutto il termine ipersensibilità viene utilizzato in presenza di una risposta immunitaria acquisita che si manifesta in forma esagerata o inappropriata. Esistono quattro tipi di reazioni di ipersensibilità, le prime tre coinvolgono la risposta immunitaria umorale, quindi da anticorpi, e in questo caso le reazioni di intolleranza sono immediate perché insorgono in breve tempo, circa venti minuti. Mentre l?ipersensibilità di tipo IV coinvolge la risposta cellulo-mediata ed è caratterizzata da reazioni di intolleranza ritardate che si manifestano in un periodo di tempo più lungo (24-48 ore).

- L?ipersensibilità di tipo I o anafilattica: E? meglio conosciuta come allergia e al sostanza che è in grado di determinare l?allergia è detta allergene.
Nell?ipersensibilità di tipo I rientrano le anafilassi generalizzate che clinicamente determinano ipotensione e collasso cardiocircolatorio, broncocostrizione e dispnea, edemi e a volte la morte.
Mentre l?anafilassi sistemica insorge più frequentemente, gli allergeni che ne determinano l?allergia sono ad esempio: farmaci (antibiotici, sulfamidici) e veleni d?insetti (es. api).
Si verificano invece anafilassi localizzate se l?allergene viene a contatto ripetutamente con le mucose dell?organismo, in particolare interessano la mucosa respiratoria, e sono causate da allegeni comuni come polline, acari e peli di animali che determinano l?asma o la febbre da fieno, oppure possono coinvolgere quella digerente e sono causate da alimenti che inducono diarrea es: fragole, latte, crostacei e alcuni tipi di pesce, in questi casi i sintomi possono associarsi ad edemi cutanei, prurito e orticaria.

- L?ipersensibilità di tipo II: E? denominata anche citotossita anticorpo-dipendente e questo perché l?anticorpo è diretto verso un particolare antigene (self) espresso su ogni cellula bersaglio dell?individuo stesso, oppure verso antigeni estranei (non self) espressi sulle cellule (come nel caso dei globuli rossi trasfusi).

- L?ipersensibilità di tipo III: E? caratterizzata da immunocomplessi nei tessuti, che comportano quindi l?attivazione del complemento (Complemento: sistema enzimatico composto almeno da 20 proteine plasmatiche che circolano nel sangue in forma inattiva, quando però viene attivato diventa un fattore molto importante nella lotta contro le cellule estranee come i batteri, funghi o globuli rossi che non sono compatibili). Le malattie da immunocomplessi possono essere suddivise in tre gruppi: 1- da infezione persistente; 2- da malattie autoimmuni, 3-da inalazione di materiale antigenico.

- L?ipersensibilità di tipo IV: Si può distinguere in tre forme: da contatto, tubercolinica e granulomatosa.
Queste forme di ipersensibilità sono cellula T-mediate e ritardate in quanto insorgono dopo molte ore ( entro 72 ore per quelle da contatto e tubercolinica) o giorni (21-28 per quella granulomatosa). L?ipersensibilità di tipo granulomatosa è la forma clinica più importante dell?ipersensibilità di tipo IV questo perché è responsabile di numerose lesioni anatomo-patologiche in malattie croniche in cui è coinvolta l?immunità cellula T-mediata (malattia di Crolm).

Ecco queste sono state le cose che ho detto al boss e a mia sorella che culo che le sapevo?.

A cena coi parenti


Che c?è di peggio che passare una serata coi parenti???? Io lo trovo tremendo?.
Nelle cene organizzate così trovi sempre: zie petulanti, zii so tutto io, cugini guardoni, cugine invidiose?
Ecco lo dico chiaro e tondo, io non sopporto le mie zie. Stanno sempre lì che ti fanno lo scanner a ogni secondo per vedere se hai tutto nei punti giusti. Poi la cosa che più mi fa imbestialire sono quelle cavolo di domande e affermazioni che fanno?del tipo: Patrizia, ma sei ingrassata??? Guarda il culetto che hai!!! Ma perché non ti sono ancora cresciute le tette??? Poverino il tuo ragazzo ma cosa tocca??? Mamma mia Patrizia ma quanto calzi??? Io non ho mai visto un piede così grande a una ragazza!!! Ma perché hai ancora i brufoletti??? E il ragazzo c?è l?hai???..Ma ancora non ti sei diplomata??che asinella che sei!!!! E l?università?? Già deciso che ramo prendere??

Che palle!!!! Per me non esiste niente di peggiore, uffa le mie zie sono per me una tormenta?
Ma peggio ancora quando fanno i paragoni tra te e le loro figlie?..
Le figlie tutte perfette, brave ragazze, ottime studentesse, corpi scolpiti, voce soave, modi gentili?

Ma le mamme non sanno che dietro tutta quasta pagliacciata da parte delle figlie così tanto perfette ci sono: figlie pestifere, a scuola delle lecca culo, culi flaccidi tette penzoloni, voce da merlo e modi alla scaricatore di porto!!!!!

Cavolo che marda cenare coi parenti? dai però ci sono anche i lati belli e cioè lo stare insieme, ridere insieme, criticare la gente del mio paese insieme, ridere delle mie innumerevoli figure di merda e via dicendo?Beh forse ci può esser di peggio?

Bla…..Bla…..Bla…..


Mi vien da ridere se penso a tutte le volte che mi sento dire, per esempio:…Tu sei……!…..Io sono……!..poi boh il discorso per me continua con con bla..bla..bla e poi parole, parole e parole che neppure ascolto, le classiche frasi fatte e anche alquanto ripetitive che non fanno altro che annoiarmi…..
….Uffa insomma adesso basta ma non l’hai capito che con le tue parole mi ci pulisco il culo???
Sembra fatto apposta, quando vuoi stare tranquilla, ridere e scherzare ti trovi il classico paranoico che ti mette l’ansia adosso…oppure quando vuoi stare per i fatti tuoi ti trovi il classico rompi palle che ti fa un mucchio di domande….

Ma perchè???? Perchè mi tocca sopportare tali persone??? Che palle!!!
Non si può stare sereni???
Mi sento, spessissimo, come schiacciata da un masso gigantesco che non riesco a spostare e che rimane sopra di me fino a quando qualcuno non si accorgerge che stò per soffocare e mi fa l’immenso piacere da toglierlo, ma non lo toglie prima di vedere che il masso mi sta sschiacciando per benino…
Che palle continuo a dirmi…Mentre tale persona la sento come se fosse dietro di me e mi stesse col fiato sul collo fin quando non crollo, ma io ormai non crollo…se rincominci coi tuoi discorsi io non ti ascolto, ma, furbamente, annuisco…almeno così ti stai zitto prima!!!! Eh eh eh!!!

Cavolo che bella giornata


Ieri pizzata tra bloggers…
Io e la mia amica laura (http://laverdad.blog.tiscali.it) ci siamo incontrate in piazza matteotti. L’incontro era in una pizzeria al poetto…ok andiamo.
Ceessssss (come dicer cardolino) ho conosciuto: layla(http://semplicementesestessi.blog.tiscali.it) skizo(http://misantropia.blog.tiscali.it) Ola.Ant(http://pellegrinanelmondo.blog.tiscali.it) giuliano(http://iulio80.blog.tiscali.it) adelasia(http://finalmenteio.blog.tiscali.it) gabriel (http://misternovali.blog.tiscali.it) Francesco( http://orastelle.blog.tiscali.it) ma il mio mito è stato Cardolino (http://drstefan.blog.tiscali.it) si si si si che bello conoscere di persona cardolino è stato un immenso piacere….cardolinooooooooo grazieeeeee, mi faisi morri sesi troppu toguuuuuu…eyaaaaa!!!!!
Poi c’era anche Federico(http:semprepersempre.blog.tiscali.it) e la proffy (http://incontrieaffini.blog.tiscali.it)…va beh la proffy e fede li conoscevo già…
mi spiace che non sia potuta venire Ely (http://angi_ely.blog.tiscali.it) e oceano(http://oceanomare.blog.tiscali.it)

E’ stato un vero piacere passare una serata con voi grazie di tutto…..

QUANTO MI DETESTO


Mi detesto perchè vivo in una famiglia dove ogniuno fa il proprio interesse. Mi detesto perchè non trovo nè il coraggio, nè la possibilità di andar via da quì. Mi detesto perchè ho sempre cercato di aiutare e capire gli altri, ma nel momento in cui avrei voluto due parole di conforto sono rimasti tutti in silenzio e nel momento in cui avrei voluto silenzio tutti mi domandavano. Mi detesto perchè ho due rimpianti nella vita. Mi detesto perchè non trovo più interesse in niente e nessuno, ogni cosa e ogni persona sono, per me, privi di senso. Mi detesto perchè sono triste. Mi detesto perchè non è così che voglio sentirmi. Mi detesto perchè spesso sogno ad occhi aperti. Mi detesto perchè sono dura con me stessa. Mi detesto perchè certe volte sono vigliacca. Mi detesto perchè mi sento soffocare. Mi detesto perchè stò diventando egoista. Mi detesto perchè questa volta non riesco ad alzare la testa e guardare avanti. Ma soprattutto mi detesto perchè non riesco più a sorridere.

Le cose che mi iNnErVoSiScOnO:


angi_ely.blog.tiscali.it target=_blank>Ecco l’idea di fare questo post è venuata a Ely(http://angi_ely.blog.tiscali.it) e io l’ho spudoratamente copiata….hi hi hi

Le cose che mi innervosiscono sono:
-Sentire il cane del mio vicino che abbaia tutta la notte.
-Fare la fila alla posta.
-Prendere la macchina e notare che di fronte a me ci sono due,
o anche tre, ciclisti che occupano tutta la corsia. Li suoni per farli
spostare e loro ti mandano a fanculo.
-Prendere la macchina e trovarti di fronte il classico pandino guidato dal
classico vecchietto che va a 20km/h usando solo la prima marcia.
-Esser tutta pronta per andare al mare e notare che è nuvoloso.
-Farmi le sopraciglia.
-Alzarmi presto la mattina per andare a scuola.
-Prendere i pullman dell’arst e ctm.
-Sentire le voci pestifere dei ragazzini.
-Prendere un voto più basso di quello che merito.
-Capire che le persone mi fanno buon viso a cattivo gioco.
-Quando ho torto.
-Quando in televisione danno 10 minuti di pubblicità.
-Quando mi dicono cosa devo fare senza chiedere cosa voglio veramente.
-Quando mi vengono i brufoli.
-Quando cerco di fare un qualcosa e non riesco nel mio intento.
-Quando studio tutto il pomeriggo fino a tardi e la mattina non mi alzo
dal letto.
-Quando perdo il pullaman.
-Quando a scuola facendo l’appello i prof. fanno finta di non riuscire
a leggere il mio cognome, o addirittura lo sbagliano, quando il mio
cognome è composto solo da 5 lettere.
-Quando ti mettono quei cazzo di sopranomi di merda.
-Quando accendo la televisione e non si vede altro che culi e tette.
-Quando un bambino si mette a fare i capricci.
-Quando una persona disprezza quello che ha.
-Quando vado dal dentista e sentendomi dire che ho solo due piccole carie mi fa
pagare la bellazza di 150 euro per ogni otturazione.
-Quando entrando nel tabacchino uno si scoreggia e fa finta di non esser
stato lui e camuffa il tutto guadandosi attorno.
-Quando fanno i paragoni.
-Quando vai un bagno e ti accorgi che la carta igenica è finita…

Ecco più o meno queste sono le cose che mi innervosiscono….

Ti oDiO


TI ODIO!!! Me lo sento dire spesso.
Sinceramente mi piace…per carità non da tutti però!!!
Da chi non riesco a sopportare il suono di questa parola è bellissimo. Adoro quando me lo dicono, mi sento persino importante se detto da determinete persone.
Ma tra tutte una in particolare attira la mia attenzione, non so precisamente perchè…ormai è da anni che me lo ripete, come tantissima altra gente, ma con tutti i:”TI ODIO” che sento quando viene detto da quella determinata persona mi fa un effetto diverso…Passo e si sente come sottofondo lei con il suo:”TI ODIO!” …mmmmm faccio finta di niente come mio solito fare e penso uno più uno meno, ma ultimamente mi da a pensare e mi chiedo:”Come mai contunua a dirmelo? Cosa posso averli mai fatto da scatenare in lei così tanto odio??? Perchè invece che affrontare il discorso si nasconde dietro un dito??? Non sarebbe più giusto dire le cose come stanno e basta????
Puff….Beh a dirla tutta io non credo tanto che le persone siano capaci di odiare o per lo meno se proprio odiano tutto questo non dura così a lungo…e allora che cos’è???? invidia forse???? io credo di si!!!
Ah ah mi vien da ridere se penso a tutte le volte che ho detto questa parola a mio padre!!!
Ma tale persona perchè non si mette l’anima in pace e cerca di smetterla di comportarsi in modo così infantile????
BOHHHHH io penso che prima o poi la smetterà di rompere così tanto, o per lo meno lo spero!

BUONA NOTTE GIORNO


E anche oggi giorno sei passato, e dimmi cosa mi hai portato??? Felicità no di certo.
Beata notte,ti ho aspettato tanto! Adesso posso finalmente cadere tra le tue braccia morfeo…prendimi fammi entrare nel mondo dei sogni, e lasciami vivere quel paio di ore fuori da quì,si che bello il mondo dei sogni… dove tutto ciò che accade è soltanto frutto della mia semplice fantasia… Questo mi piace e sai perchè??? Perchè le cose accadano nel modo in cui voglio io…Realtà ti sfido a inseguirmi anche qua, provaci dai.
Nei miei sogni parlo con persone che nella realtà non sopporto, dico e faccio cose che non avrei mai il coraggio di fare per davvero, ma soprattutto incontro tanta gente che non vedo da tanto…e ci parlo, ci scherzo, e mi piace lo stesso anche se è soltanto un sogno!!!
Buona notte giorno!