Monthly Archive for Aprile 2006

CHI FA DA SE FA PER TRE


-Scusi un?informazione, da dove devo passare per andare al parco?-

-Emmmm? Mi spiace non sono del posto!-

(E basta, ma cos?ho la faccia di una che sa tutto? Mi tocca sempre dire che non sono del posto perché non ho mai voglia di dare indicazioni? e se lo faccio sono sbagliate… Buahahahaha….. Buaahahahahhaha)

Ti disprezzo!!!


Vi capita mai di provare disprezzo per una determina persona che prima per voi sedeva in un trono?
Di sentire quella punta di odio, di schifo per quella persona??… così all?improvviso, senza nessun avvertimento, senza apettarsela?. Combina il danno ed è fatta, non c?è rimedio, non si può tornare indietro, non si può far finta di nulla… senti quello e basta: quella sensazione fastidiosa quando la vedi e manifesti un?espressione facciale poco controllabile che consiste nell?arricciare il naso e tendi ad allontanarti e tutto questo perché crede di essere superiore agli altri e calpesta come se fosse un tappetino la tua fiducia e si comporta come una persona falsa e poco sincera? Insomma buon viso a cattivo gioco, ecco!!!
Mi è capitato così tante volte che ho perso il conto, ma quando a fare tutto questo è una persona che giudichi matura e data l?evidente età consideri adulta dai per scontato che questi errori non li commetta? Invece li commette? eccome se lo fa!

Trovo differenza tra il disprezzo che provo per una ragazzina e il disprezzo che provo per una persona adulta, finche sono ragazzine penso:?Ma si dai è ancora piccola? E? normale che commetta questi errori!? Ma quando a farlo è la persona cui avevo riposto tutta la tua fiducia e vedo come si comporta mi cadono le braccia e continuo a pensare:?NO, non ci credo!? Cerco di convincermi che non lo abbia fatto, ma in realtà?.

DAI A CESARE CIO’ CHE E’ DI CESARE


Il posto dove si dovrebbe imparare meno solo scuole che poi siano elementari, medie o superiori non c?è alcuna differenza non sono posti da considerare come fonte di insegnamento e con questo mi riferisco ai professori?. Gente maleducata, approfittatrice e ingiusta.

Primi di tutti sono le maestre: esseri umani (se così li vogliamo chiamare) per di più femmine, che approfittano del fatto che un bambino non capisce ancora quali sono i limiti degli insegnanti e si beffano di lui/lei? Oppure ti fanno perdere l?autostima paragonandoti sempre al primo della classe e aggiungendo che sei un asino e che non sarai mai bravo quanto lui.

Poi ci sono i professori delle medie: che ti spaccano le palle, anche se solo ti alzi dalla sedia e anche qui siamo quasi agli stessi livelli dei professori delle elementari.

Poi arrivano i professori delle scuole medie superiori: Loro sono il Top del Top, uno peggio dell?altro?..
Lo dico perché con i miei occhi ho visto cose spregevoli: Ingegnanti che favoriscono alcuni alunni penalizzandone altri, insegnanti che sfruttano al massimo la loro posizione e dunque se sono inca**ati per i fatti loro è doveroso prendersela con i ragazzi, insegnanti che etichettano gli alunni, gli insegnanti che mettono i ragazzi uno contro l?altro, insegnanti che giustificano i loro comportamenti meschini o facendoti zittire o cercando di mascherare il tutto come se fosse normale e giusto il modo che hanno di agire.
E loro, dico loro dovrebbero essere un esempio da seguire?….. Forse si, ma da prendere in considerazione per non essere come loro.
I primi a farti capire quanto in questo mondo c?è merda sono loro, ma dico: come si può fare un lavoro del genere? Ma non si sentono come dei vermi?
Sinceramente vorrei che i professori entrassero in classe facessero la loro lezione e poi fuori dai coglioni, senza guardare se quello è figlio di buona famiglia, se quello li lecca il culo ecc?
… Vorrei che avessero solo il rapporto insegnante alunno, senza ficcare il naso nelle cose personali degli alunni e cercare di

DARE AD OGNIUNO IL SUO? QUELLO CHE SI MERITA DI PRENDERE!

Io per quanto mi possa mai sforzare in vita mia a studiare chissà quanto e chissà che cosa sarò sempre, esagerando, una da sei? Posso anche copiare i compiti in classe? posso utilizzare qualunque tipo di tattica o strategia per arraffarmi un voto in più ma solo perché ho la faccia che ho sono e sarò una da sei?. )Preciso che non tutti i professori sono così, ma su 10 insegnanti 8 sono così? e questo post è basato sulle esperienze personali)

Con i miei occhi ho visto tutto questo e mi disgusta.

MA CHE HANNO DA RIDERE?


In questo periodo non scrivo e non passo più nei blog… Il motivo è sempre lo stesso: IL TEMPO VOLA e mi serve per studiare e tra un viaggio e un altro dal mio paese a Cagliari per andare in un istituto che mi istruisce mi sono (stranamente, perchè non guardo neppure dove metto i piedi quando cammino) accorta dei tanti manifesti dei politici che ti chiedono di votarli…
… Ok fin quì nulla di male, ma la cosa bizzarra e che suscita la mia curiosità (e la mia risata) è il perchè hanno sempre tutti quella faccia da scemi, quel sorrisino finto, quella faccia da persone per bene… Così mi chiedo:”Ma che cazzo hanno da ridere?… E’ col loro sorriso da falsi che vogliono abbindolare le persone a votare per loro?… Oppure sono i loro proponimenti fasulli, con le loro promesse e promesse che non manterranno mai?… Cos’è che li fa più ridere il fatto che sicuramente imbroglieranno un sacco di italiani o sapere che faranno tanti soldi truffando gli italiani?.. Ma quando i fotografi scattano la foto cosa dicono ai politici per farli uscire così male nei manifesti?.. O forse sono i politici stessi che invece che dire il classico “cheessee” pensano :” trufffaaa” ed escono sempre con quel sorriso da furbetti e mezzi angioletti!”

Bhe forse l’unica consolazione è vedere che come tutti i manifesti, anche questi con le faccie da “persone per bene” saranno (per fortuna) oggetto di ispirazione dei futuri Pablo Picasso dato che sono delle ottime tele per scriverci e disegnarci di tutto.