Monthly Archive for Febbraio 2011

warum?

Non capisco proprio il perchè appena una persona trova qualcosa (o fà qualcosa) che li piace, che lo appassiona, che lo rende felice c’è sempre qualcheduno che deve distruggere tutto.  Perchè???????

:)

L’altro giorno riflettevo su come le cose sono bizzarre!

Ho sempre detto che non avrei mai voluto fare determinati lavori che invece con il tempo ho fatto.

Tipo: cameriera, babysitter, pulizia case e in ultimo “la maestra”

In particolare la babysitter è la maestra erano quel genere di lavoro che proprio non mi sarei mai aspettata di fare e che invece… faccio! I bambini non mi sono mai piacciuti. Il perchè era dovuto al fatto che mi trovavo in imbarazzo con loro e non mi piace(va) stare in loro compagnia… Adesso invece? Adesso appena mi capita l’occasione ci gioco e mi sento FELICE! In classe quando mi sento chiamare maestra fa un effetto davveros trano, perchè dico:” IO MAESTRA?… ODDIO!!!!”

(A dire il vero non sono proprio maestra ma tutor, sono i bimbi che mi chiamano “maestra Patrizia” )

Certo non è un “lavoro” facile e per fortuna non sono sola in aula ma quando si rivolgono a me e mi porgono domande (attinenti alla lezione) è un pò difficile trovare le parole adatte (soprattutto perchè sono bambini di V° e di IV° elementare), ma basta un pò di fantasia e qualche sorriso e tutto il lavoro si trasforma in gioco.

Ci sono state situazioni dove porre domande e sentire le riposte (dei bambini) ti strappa quel sorriso, spontaneo.

“Bambini… sapete cos’è il Plancton???” e uno di loro:” Io lo so, io lo so!!!… L’ho visto su SpongeBob!” 

Bene!!!

Peccato che sarà soltanto una esperienza che dura un paio di mesi… O forse no?

Foto: “Cavalletta fotovoltaica” utilizzata per far capire ai bambini l’energia fotovoltaica

cavalletta fotovoltaica

Ach so!!!!

Infondo ad ogni credenza c’è una verità.

Infondo ad ogni salotto c’è una credenza.

Questo dimostra inconfutabilmente che i salotti esistono.

Also…

Tu vai da uno e pensi: “Voglio dirgli questa cosa!” .
Ma perchè???
L’impulso è che confidandoti, tu possa provare un po’ di sollievo. Ed è per questo che dopo ti senti malissimo: hai provato un po’ di sollievo, e se la cosa è davvero tragica e terribile non va meglio, va peggio… l’esibizionismo inerente alla confessione ha solo reso più profonda l’infelicità.  
Foto: Io al Bastione di Saint Remy (Cagliari)
(Grazie Ely per avermela scattata di nascosto… mi piace!)