Buone vacanze

Sei condannato ad essere te stesso.
La calligrafia.
Il modo di camminare.
Sei sempre tu che ti tradisci.
Ogni cosa che fai rivela la tua mano.
Ogni cosa è un autoritratto.

Promemoria

Per sempre nel cuore

Perdonami nonna se non ho saputo apprezzare ogni momento vissuto con te….

Foto: Ultimi ricordi…

Ne sono certa!

Quando un uomo maltratta una donna, un altro la corteggia!!!

Provare per credere

Cresciamo con il mito di dover faticare duro per poter ottenere qualcosa e con la sensazione che “Se faccio questo e quello allora tra un mese, un anno o tra dieci anni sarò felice”.
Nel frattempo la vita continua e un mese, un anno, dieci anni dopo molto spesso stiamo ancora aspettando il momento in cui potremo finalmente fare un sospiro di sollievo e dire ” Aaaaaaaaahhh ora si che sono felice!!!!!!!!”

Il punto è che quel momento non arriva mai, non potrà arrivare mai perchè nella nostra mente spostiamo continuamente in avanti il momento in cui saremo soddisfatti.

Come la storia di quel pub con la scritta “DOMANI BIRRA GRATIS” in cui la birra non è mai gratis perchè se vai oggi il cartello dice che sarà gratis domani, se ci vai domani il cartello dirà sempre “domani birra gratis”.

Ma allora come si fa?

Credo che tutto ciò che ci separa dalla vita che desideriamo è aldilà della paura, paura di non farcela, paura di correre rischi, paura di non essere abbastanza e così via. 
Se non ci fosse la paura tu cosa faresti? In cosa ti lanceresti?

Ma perchè???

Ho fisso commenti spam in ogni mio post attuale o remoto del blog????

Come faccio a contattare la tiscali blog per far notare questo piccolo (e parecchio fastidioso) dettaglio????????

!!!!!

Le donne litigano solo con chi vogliono far pace dopo.
Gli altri li mandano a fanculo!!!!

Ah ecco

Odio gli incoerenti, ma a volte lo sono anche io… Lo sono quando mi lamento di te e continuo a volerti!

Tu prova

Uno psicologo insegna ai suoi studenti come gestire lo stress.
Prese un bicchiere d’acqua e si avviò per la stanza, in silenzio.
Tutti si aspettavano una domanda tipo: “E’ mezzo pieno o è mezzo vuoto?”  Ad un certo punto si fermò, alzò il bicchiere e chiese ai suoi studenti: “Quanto è pesante questo bicchiere d’acqua?” Meravigliati, gli studenti hanno dato risposte tra 250 e 500 ml. Lo psicologo risponde: “Il peso assoluto non importa, importa quanto tempo lo tieni alzato… Un minuto, nessun problema… Un’ora, un braccio dolorante… Un giorno, paralizza il braccio… In ognuno di questi tre casi il peso del bicchiere non cambia. Cambia solo il tempo. Più il tempo passa, più diventa pesante!

Lo stress e le preoccupazioni della vita sono come il bicchiere d’acqua. Se si pensa di meno a loro, non succede quasi nulla, ma se si pensa di più il cuore inizia a far male. Se stai pensando a loro per tutto il tempo, paralizzano la tua mente.
Quando arrivi a casa la sera, lascia fuori le tue preoccupazioni.
Non portarle con te durante la notte.
Metti giù il bicchiere!”